Fare Acquisti al Mercato

Dove Fare Acquisti

In ogni grande città ci sono vie che più di altre attirano gli amanti dello shopping e ciò accade da sempre.

Pensiamo all'antica Grecia e alla sua agorà che si animava in occasione dei mercati e alla Roma del passato con il Foro, o per meglio dire i Fori dal momento che l'evoluzione della società è andata di pari passo con la specializzazione delle vie nelle quali fare acquisti.

Già nel 179 a.C. gli antichi romani, come di consueto geniali e pragmatici, avevano creato il macellum, una struttura unica nella quale era concentrata la compravendita di generi alimentari che con il passare del tempo aprì altri sedi nei diversi quartieri.

Gli immensi mercati di Traiano con le botteghe all'epoca, chiamate tabarnae, completavano l'offerta in fatto di acquisti e gli antichi Romani affollavano tali luoghi dedicati allo shopping, proprio come oggi accade con i vivaci mercati di Campo de' Fiori e di Porta Portese, tanto per ricordare i più celebri. 

Sono, infatti, trascorsi secoli, ma i mercati non hanno smarrito la loro centralità, che si tratti dei grandi mercati ortofrutticoli, nei quali comprare prodotti freschissimi, o dei piccoli mercatini rionali che rappresentano un appuntamento fisso per molti.

Nelle grandi città le casalinghe a e signori dall'aria distinta affollano le bancarelle con esposta frutta fresca e latte arrivato direttamente dalle fattorie e nei paesi il giorno dedicato al mercato attira anche dai comuni limitrofi visitatori alla ricerca di abiti e scarpe a prezzi convenienti.

Sulle bancarelle dei mercati possiamo trovare merce proveniente da stock e fine serie, vestiti usati, opere d'artigianato, oggetti d'antiquariato, frutta e verdura fresca e talvolta merce contraffatta...le mille occasioni di risparmio celano inevitabilmente qualche insidia!